Curiosità

 

differenziale aperto



Antonio Puddu e la sua

RIVOLUZIONE DEL DIFFERENZIALE

ATTESTATO DI BREVETTO PER INVENZIONE INDUSTRIALE

Il compito del differenziale è quello di consentire, allorché il veicolo affronta una curva o quando procede su fondi sconnessi, diversi regimi di rotazione delle ruote motrici.  

 

Diff

Antonio Puddu, di Ulassai (classe 1931)
ha trovato nuovi sistemi di trasmissione per veicoli a quattro ruote che superano e risolvono il problema dello slittamento delle ruote causato dal differenziale quando una ruota motrice trova scarsa aderenza al suolo di marcia fino a portare al fermo del veicolo.



Prima soluzione (A)

differenziale aperto

Antonio Puddu, Ulassai (classe 1931)



Per evitare il problema creato dal differenziale il modo migliore è ... NON USARLO
come nel sistema delle quattro ruote disposte a rombo. La dove si è potuto evitare l'uso del differenziale grazie alle due ruote centrali  (che sono anche la prima e l'ultima che sterzano una al contrario dell'altra). Sono anche le ruote motrici che formano la doppia trazione permanente. Se una di loro slitta continuano a girare entrambe con la stessa velocità.(Ulassai, agosto 2006)



3

 


Seconda soluzione (B)

Sistema di trasmissione che monta UN SOLO DIFFERENZIALE
Si sfrutta al meglio superando il suo difetto. Trasmette coppia direttamente ad ogni singola ruota e le consente di camminare con trazione integrale permanente. Al risultato hanno contribuito le quattro ruote sterzanti e motrici. (Ulassai, giugno 2008)
 
 Soluzione B




Terza soluzione (C)

Sistema SPROVVISTO DI DIFFERENZIALE
Le quattro ruote sterzanti e motrici con l'aiuto dei due giunti speciali (5 e 5) danno luogo ad un sistema di trazione integrale permanente. Può slittare più di una ruota senza creare problemi.
Il sistema gode di attestato di brevetto (Ulassai, gennaio 2011)


.bnhucv

Brevetto
brevetto
Brevetto
Quarta soluzione (D)

Sistema ALTERNATIVO DI TRASMISSIONE
Questo sistema, applicato su tradizionale automobile (avente quattro ruote di cui due anteriori sterzanti, un motore, un cambio automatico ed un differenziale), trasmette, automaticamente, in maniera naturale, spontanea ed immediata, maggiore forza motrice alle ruote che offrono maggiore resistenza ossia maggiore aderenza al suola di marcia.
Se aderisce una sola ruota assorbe tutta la forza motrice disponibile ma tutte le quattro ruote continuano a girare con uguale velocotà.
Questo si può considerare un sistema innovativo anche perché, in ogni momento o situazione, il conducente, se lo desidera, subentra all'automatismo e, manualmente, governa e decide la rotazione di tutte le ruote. Ad esempio può mettere in trazione quando e quanto vuole ogni singola ruota. Può far camminare la macchina con trazione laterale destra, con trazione laterale sinistra, con trazione anteriore, posteriore, con trazione su tre ruote o con trazione quattro per quattro su tutte le quattro ruote. Il conducente ha quindi il controllo totale su ogni singola ruota motrice e decidere, a piacimento, ogni possibile combinazione tra esse senza minimamente compromettere niente e senza alcuna perdita di tempo. Caratteristiche che rendono l'automobile affidabile e sicura non solo su strade normali ma anche nel fuori strada e perfino nelle situazioni più estreme.
(Ulassai, dicembre 2015)








Puddu Antonio
c.so Vittorio Emanuele, 202
08040 Ulassai (Og)
tel. 0782/79060 - fax 0782/787219
puddumobili@gmail.com

© 2008 - 2016 "Sa perda e su entu" - Giuseppe Cabizzosu